Nel corso della consulenza con il Ginecologo verrà valutata la storia clinica della coppia dal punto di vista dell’infertilità, presa visione dei risultati degli esami preliminari, illustrate le procedure relative al trattamento di PMA e verranno fornite tutte le altre informazioni che la legge 40/2004 contempla.

I temi che sono stati oggetto di discussione nel colloquio vengono riassunti in un documento di consenso informato specifico per la parte di PMA, che viene firmato dai pazienti.

Una psicologa è a disposizione della coppia per affrontare le problematiche psicologiche che possono scaturire dall’adesione del programma di procreazione medicalmente assistita. Se la coppia decide di sottoporsi a quanto prospettato dal medico in sede di consulto, si procede all’esecuzione del trattamento di PMA.