Si intendono con questo termine tutte le tecniche che consentono di mantenere in vita per un lungo periodo di tempo cellule mediante temperature molto basse (in appositi contenitori contenenti azoto liquido a -196°C).

 La crioconservazione viene utilizzata per gli spermatozoi, per gli ovociti e per gli embrioni, nei casi consentiti dalla legge.