L’alternativa alla diagnosi preimpianto per i pazienti con problemi etici: l’analisi genetica dell’ovocita (Diagnosi Genetica Pre-concepimento)

La diagnosi genetica pre-concepimento, studia i gameti femminili prima della loro fertilizzazione in vitro mediante la procedura ICSI. La diagnosi genetica viene, quindi, eseguita sull’ovocita e non sull’embrione. Ciò consente di superare i problemi etici che taluni pazienti hanno nel ricorrere alla diagnosi preimpianto. Quest’ultima, infatti, comporta l’esclusione di quegli embrioni che all’analisi genetica risultano affetti dalla specifica patologia genetica di cui la coppia e’ portatrice. Con la diagnosi pre-concepimento, invece, si escludono dalla fertilizzazione quegli oociti il cui DNA risulta alterato alla diagnosi, e quindi si evita a priori la possibilità di produrre embrioni con anomalie genetiche.